Menu

S.A.D. Spettacolo Altamente Democratico

Con Nunzio Caponio, Rossella Faa, Eleonora Giua, Enrico Incani, Michela Laconi, Simeone Latini,Alessandra Leo, Emanuele Masillo, Felice Montervino, Vanessa Podda, Valentina Puddu
Produzione Batisfera

Testo e Regia Valentina Fadda e Angelo Trofa Assistente alla regia Giorgia Sorrentino Coreografie LucidoSottile Scenografia e Costumi Salvatore Aresu Scenotecnico Pietro Rais Disegno luci Lorenzo Perra

S.A.D. è uno spettacolo teatrale.
S.A.D. è un evento.
S.A.D. è altamente democratico perché il pubblico in sala deciderà col voto cosa far succedere sul palco. Gli spettatori potranno finalmente intervenire sullo spettacolo e decidere, modificare, risolvere.

S.A.D. prende il via da una triste tragedia che colpisce una famiglia come tante altre. Il piccolo Alfredo è morto. Un bambino di 3 anni non c’è più, è scivolato nel lago durante una gita in barca, i suoi genitori non potranno più abbracciarlo. Presto il dolore distrugge la famiglia e fa emergere incomprensioni e bugie sulle quali si fondavano i loro rapporti. Gli sventurati non possono superare da soli questo inferno, la sofferenza li allontana, la rabbia e le recriminazioni distruggono le relazioni.

Come superare quest’evento che lacera i cuori e secca le lacrime agli occhi?
Il voto democratico darà la possibilità al pubblico in sala di modificare gli eventi, sciogliere i nodi, portare il sorriso. Quali erano le parole giuste da dire? L’atto più caritatevole?
Solo il pubblico potrà deciderlo. Chi aveva ragione? Chi potrà aiutare a capire?
Lo deciderà il voto democratico. La maggioranza potrà trasformare un cupo evento in un gioioso inno alla vita. Riuscirete a farlo?

S.A.D. vede coinvolto un cast numeroso e variegato che rendono questo spettacolo un evento unico ed irripetibile. Un’ esplosione di situazioni e personaggi, profondi e grotteschi, lirici e comici, scelti dal voto democratico con l’unico scopo di lenire la sofferenza. Una riflessione sul dolore, la vita e la democrazia che diventa spettacolo.